CURE NATURALI PER LA DEPRESSIONE: FLORITERAPIA, AROMATERAPIA E PET THERAPY

RIMEDI NATURALI.
La medicina non convenzionale può essere d'appoggio alle terapie tradizionali farmacologiche oppure può essere d'aiuto ai primi segni della malattia, se questa si presenta come disturbo lieve. Ricordiamo che niente e nessuno vuole sostituirsi alla terapia tradizionale, ma essere solo un buon supporto.

aromaterapia

L' AROMATERAPIA.
Questa pratica offre una serie di olii essenziali, che diffusi nell'ambiente o messe poche gocce in un fazzoletto da inalare ogni tanto possono rasserenare l'animo. Parliamo di SANDALO, YLANGYLANG, GELSOMINO e MELISSA.

images-2

FIORI DI BACH.
Tra i Fori di Bach quelli più adatti nella patologia depressiva sono GENTIAN, GORSE, WILD ROSE e naturalmente RESCUE REMEDY, per un effetto immediato, soprattutto se non siamo in casa.
Un minerale oggi molto utilizzato nei casi di ansia e depressione è il MAGNESIO. Studi scientifici hanno evidenziato che il nostro attuale stile alimentare, i processi di raffinazione e la cottura dei cibi, possono determinare una riduzione del magnesio endogeno. Questa diminuzione è accentuata dal fatto che lo stress, sia fisico che psichico, aumenta la fuoriuscita di magnesio dalle cellule e la sua escrezione con le urine. La diminuzione di magnesio determina un aumento dei livelli di Calcio con conseguenze quali aumento della contrazione a livello della muscolatura scheletrica e viscerale, spasmi della muscolatura liscia, dolori addominali e mestruo doloroso. A livello del Sistema Nervoso Centrale la carenza di magnesio determina iperemotività, ansia, insonnia, vulnerabilità allo stress, astenia, disturbi della memoria. È indicato anche contro la cefalea, la fibromialgia e la sindrome dell'intestino irritabile
.
 

images

FITOTERAPIA.
Anche le piante di cui abbiamo parlato riguardo all'ansia possono essere utilizzate in questa patologia poiché possiedono proprietà rilassanti e sedative. Possiamo eventualmente ricordare la RHODIOLA ROSEA, una pianta con azione adattogena che può aiutare a superare vari tipi di stress, sia fisico che psicologico.
È una pianta molto antica che nasce nelle fredde steppe della Siberia e sembra sia efficace anche nella perdita della libido.
Nel caso in cui si manifesti questo spiacevole disturbo, dovuto alla malattia o ai farmaci che si assumono, sono tante le piante che ci possono aiutare. Abbiamo MACA, GUARANÁ, DAMIANA, MUIRA PUAMA, piante che possono risvegliare piacevoli stimoli sessuali senza stressare il nostro Sistema Nervoso.
Un consiglio che si può dare consiste nel cercare, ove possibile, di cambiare le proprie abitudini di vita. Quando l'umore è nero e tutto sembra andare per il peggio bisogna imporsi di uscire, cercare di parlare con qualcuno dei propri sentimenti, dedicarsi ad un nuovo hobby, mangiare in modo adeguato, evitando caffè, alcolici o cibi troppo raffinati
.
 

images-3

PET TERAPY (in italiano ZOOTERAPIA).
Un aiuto da non sottovalutare può venire però anche dalla PET THERAPY. Adottare un cane o un gatto può essere un'esperienza molto gratificante, che riempie la giornata e fa sentire meno la solitudine e la tristezza. Possibilmente adottatelo al canile municipale della vostra città, vi ricompenserà con un affetto ed una dedizione impagabili.

Ciao a tutti a presto!!

Un abbraccio forte da

Clara Costa

2 thoughts on “CURE NATURALI PER LA DEPRESSIONE: FLORITERAPIA, AROMATERAPIA E PET THERAPY

  1. CIAO mi chiamo Greta e ho 27 anni, da tre anni ormai non esco di casa da sola, ho paura, autentico panico di stare nel traffico, nel caos.
    Un mese fa circa sono andata da un omeopata, che mi ha prescritto la seguente cura : chicory, star of bethlem, aspen, impatiens, rock rose da prendere nell'arco della giornata, più 4 gocce di pulsatilla ogni mattina a digiuno.
    Bene nei primi 15 giorni sono stata malissimo, in uno stato di depressione terribile dal quale non riuscivo ad uscire, ho rischiato di lasciarmi con il mio fidanzato, lo trattavo malissimo per delle sciocchezze, e avevo la morte dentro, poi mi si è aperto il cielo….adesso sto bene, sono molto più rilassata, e solare, certo ancora non ho fatto il passo e non sono uscita da sola, ma sono riuscita ad andare a cena fuori con il mio lui, a fare delle passeggiate, a fare la spesa senza dover scappare….tutte cose che non potevo fare più…..adesso devo tornare dall'omeopata, spero mi trovi meglio, e che questa cura mi ridia indietro la mia vita….che era tanto ma tanto bella….incoraggio a provare anche i rimedi naturali!Complimenti per gli argomenti molto interessanti che trattate grazie di cuore LOREDANA e GIANNI

  2. Ciao, mi chiamo Laura, ho 38 anni e sono una persona molto emotiva ed insicura. La situazione è precipitata nel momento incui mi sono resa conto (prima nonvolevo ammetterlo) del fallimento del mio matrimonio. Sono andata in panico e, dopo alterne vicende mi è stato consigliato di rivolgermi ad una Psicologa omeopata.
    La psicologa mi ha proposto di iniziare la terapia di Bach ed io ho accettato con entusiasmo (non so perchè ma è stato come se improvvisamente avessi capito che era la cosa giusta). Seguo la terapia di Bach da circa un mese e comincio a vedere i primi risultati. Per le prime tre settimane ho usato: Scleranthus, Wild Oat e Walnut; da pochi giorni la terapia è stata cambiata e sto usando Cerato, Honeysuckle e Stars of Betlehem.Non sempre si risolve tutto solo con i fiori ma sicuramente aiutano e non hanno controindicazioni.Un abbraccio grande a Loredana e Gianni!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *